È un’innovativa tecnica di riduzione del tessuto palpebrale che non prevede l’utilizzo del bisturi. Si effettua con il PLEXR rivoluzionario e innovativo strumento d ultima generazione ideato dal prof. Giorgio Fippi.

Il PLEXR è uno strumento generatore di plasma, gas ionizzato che, agendo sullo strato più superficiale dell’epidermide, determina la sublimazione del tessuto con un visibile effetto di accorciamento dello stesso.

Per effettuare il trattamento viene applicata mezz’ora prima una crema anestetica, senza ricorrere all’iniezione. Il PLEXR, mediante dei piccolissimi punti, determina la vaporizzazione dello strato più superficiale della pelle delle palpebre, senza provocare sanguinamento.

La seduta è molto rapida e non sono necessarie medicazioni. A casa il paziente dovrà lavare con acqua e sapone di Marsiglia e disinfettare con un particolare collirio, proteggendo la zona trattata con un fondotinta.

Le crosticine cadranno dopo circa 7-10 giorni e l’effetto sarà visibile da subito. Il trattamento può essere ripetuto fino a  3-4 volte con cadenza mensile. La blefaroplastica con plexr è indicata per tutti coloro che desiderano trattare l’eccesso di pelle palpebrale senza ricorrere all’intervento chirurgico.