Si definisce iperidrosi una condizione di sudorazione eccessiva e non controllabile. Il sudore è prodotto dalle ghiandole sudoripare, presenti su tutto il corpo ma più numerose sui palmi delle mani e le piante dei piedi.

L’iperidrosi può essere localizzata a livello delle ascelle, palmi delle mani, piante dei piedi, viso ed altro oppure generalizzata all’intero corpo.

Tra le cause che possono determinare condizioni di eccessiva sudorazione le più comuni sono il caldo, l’esercizio fisico, la febbre, gli stati di ansia.

Il disturbo è di grande impatto sociale e psicologico e spesso pregiudica la stabilità emotiva di chi ne soffre ed interferisce con lo svolgimento della normale vita quotidiana, pertanto vengono proposti diversi approcci terapeutici tra cui le iniezioni con tossina botulinica.

È sufficiente una seduta di tossina botulinica per provocare la disattivazione delle ghiandole sudoripare e la conseguente cessazione dell’iperidrosi.

Il trattamento raggiunge la sua massima efficacia dopo qualche giorno dalla seduta, mantenendosi stabile per un periodo di circa 8 mesi. La tecnica è particolarmente delicata e avviene tramite un sottilissimo ago.

Non esistono particolari controindicazioni ed il paziente potrà subito riprendere la propria vita quotidiana.